Sicurezza Antincendi per Edifici Residenziali

Decreto 25 gennaio 2019 – integrazione decreto n°246 del 16 maggio 1987

Cosa accade:

Il 5 maggio 2019 entrerà in vigore l’ultimo decreto concernente le norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione.

Gli obbiettivi di questa normativa sono molteplici, tutti atti alla limitazione della probabilità di propagazione degli incendi, sia internamente che esternamente all’edificio, ed ovviamente alla salvaguardia degli occupanti, pianificando le metodologie di evacuazione.

Le disposizioni del decreto saranno applicate agli edifici di nuova realizzazione e a quelli già esistenti.

Ogni edificio dovrà essere messo a norma entro il 5 maggio 2020.

Le disposizioni fornite dal decreto per l’installazione di impianti di rivelazione incendio e la loro tipologia sono classificate in base ai Livelli di Prestazione, definiti sulla base dell’altezza antincendi (Ha) dell’edificio, espressa come l’altezza massima misurata dal livello inferiore dell’apertura più alta dell’ultimo piano abitabile o agibile (escluse quelle dei vani tecnici) al livello del piano esterno più basso.

Attribuzione del Livello di Prestazione:

Ai fini del decreto, il Livello di Prestazione DEVE essere attribuito secondo i seguenti parametri:

È importante ricordare che, per gli edifici con altezza antincendi superiore a 24 metri, qualora siano presenti attività “sensibili” comunicanti con l’edificio stesso ma non ad esso pertinenti (ad esempio: impianti di produzione di calore, autorimesse, gruppi elettrogeni, …) dovrà essere adottato un Livello di Prestazione superiore!

Come adeguarsi?

Di seguito, alcuni piccoli consigli per adeguarsi in tempo e nel migliore dei modi alla normativa:

  1. Gli impianti di segnalazione manuale sono caratterizzati principalmente da pulsanti: con i nostri SGCP100 (Radio) sarà possibile coprire senza problemi ogni piano dell’edificio!
  2. Segnalatori ottici-acustici come le nostre targhe e sirene dotate di modulo RADIO sono perfette sia per la segnalazione acustica d’allarme che per l’illuminazione delle vie di esodo!
  3. Per limitare la propagazione di un eventuale incendio, è obbligatoria l’installazione di magneti fermaporta per le porte tagliafuoco. I nostri magneti (SGDH100) RADIO sono innovativi e con forza di ritenuta fino a 100 kg.
  4. Esistono locali sensibili (sala contatori, tubazioni di gas, …) nell’edificio? È possibile implementare facilmente dei sensori di fumo o di gas in qualunque posto grazie al nostro sistema RADIO!

I nostri prodotti RADIO, di facile installazione e manutenzione sono la perfetta soluzione in questo contesto di adattamento alle nuove normative, potendo ovviamente soddisfare qualunque Livello di Prestazione!

Per semplificare il lavoro ai nostri clienti, organizziamo dei corsi di formazione per conoscere il nostro prodotto e assimilare le basi tecniche per installarlo in tutta sicurezza. Per noi è importante che il nostro Radio diventi il vostro Radio e che acquisiate fiducia in un prodotto che è il futuro, ma soprattutto il presente, dell’antincendio.